destinoitacare.com

La realtà dopo il cinema. Percezione, senso, azione nel mondo visto - S. Grasselli

DATA DI RILASCIO 26/10/2010
DIMENSIONE DEL FILE 9,91
ISBN 9788885095564
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE S. Grasselli
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Divertiti a leggere La realtà dopo il cinema. Percezione, senso, azione nel mondo visto S. Grasselli libri epub gratuitamente

All'origine di questo volume sta un convegno - il XIII Convegno Internazionale di Studi Cinematografici "Tertio Millennio". All'origine di quel convegno stava un'idea: sia che il dispositivo teorico preesistesse alla possibilità della sua esistenza concreta, sia che, invece, sia stata la messa in collezione di una serie di scoperte e invenzioni a far nascere il cinema, dopo la comparsa dell'"immagine in movimento" il mondo non è stato più lo stesso. Che il cinema abbia originato o seguito le rivoluzioni silenziose degli occhi e delle teste è discutibile. Quel che è certo è che dopo, non solo ci si è trovati nella necessità di ridefinire le categorie percettive e i modelli cognitivi, ma la stessa fisiologia della percezione si può dire abbia subito una lenta e sostanziale mutazione. Mentre s'inizia a comprendere la ricchezza estetica ed espressiva del cinema, mentre i diversi ambiti disciplinari tentano nuove alleanze per dar conto, retrospettivamente, dello "shock" cinematografico, il cinema, forse è già finito. Che senso avrebbe dunque chiedersi cosa sia, oggi, il mondo "nell'era della sua riproducibilità tecnica"? La risposta è che se forse il cinema come dispositivo materiale storicamente definito sta esaurendo la sua traiettoria, il cinema come organum dell'emozione e del pensiero è appena all'inizio del suo sviluppo.

...ra il r. è sempre stato inteso come una scelta poetica ed estetica, una fra le ... La realtà dopo il cinema. Percezione, senso, azione nel ... ... ... Si potrebbe dire che l'essere con una tale percezione sarebbe un Dio, e che dunque la percezione oggettiva di un oggetto equivarrebbe allo sguardo di Dio sul mondo. Mentre le riflessioni in ambito fisico e filosofico si mantengono negli ambiti teorici, le riflessioni artistiche passano immediatamente all'azione: è infatti nel 1907 che nasce, dopo un breve periodo di sperimentazioni, il ... La magia del cinema è emozione. Ma questa è un esito secondario. La scossa ... La realtà dopo il cinema. Percezione, senso, azione nel ... ... ... La magia del cinema è emozione. Ma questa è un esito secondario. La scossa che porta al brivido è dettata dalla sensazione, un sistema di percezione grazie al quale si Si è visto come il dubbio se quella che vediamo possa essere considerata la vera realtà sia un problema che l'uomo si è sempre posto, e come si sia pensato all'esistenza di un'altra realtà, della quale quella che noi percepiamo sia soltanto un doppio, una copia, un'imitazione. di Gioacchino Toni. Vittorio Gallese, Michele Guerra, Lo schermo empatico.Cinema e neuroscienze, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2015, 318 pagine, € 25,00. Il saggio, scritto da un neuroscienziato ed un teorico del cinema, indaga la relazione che lega lo spettatore alle immagini cinematografiche, il tipo di rapporto intersoggettivo che si instaura tra gli spettatori ed i mondi possibili ... L'azione combinata si ha quando la ragione, definita da Pirandello un piccolo demonio che ha il compito di penetrare nei veli che avvolgono la realtà, interviene per analizzare una situazione e o si ferma in superficie avvertendone il lato comico (avvertimento del contrario) o penetra in profondità per capirne le ragioni (sentimento del contrario). La realtà virtuale immersiva (un ambiente costruito intorno all'utente) secondo il livello tecnologico attuale e secondo le previsioni possibili per il prossimo futuro potrà essere utilizzata dalla massa grazie ad alcune periferiche (in parte già utilizzate): . visore - un casco o dei semplici occhiali in cui gli schermi vicini agli occhi annullano il mondo reale dalla visuale dell'utente. Conosciamo dunque il mondo solo per mezzo dei nostri cinque sensi, e se poi succede che uno di essi è difettoso, la nostra percezione di ciò che ci circonda, cambia. Vista, udito, tatto, gusto e olfatto, rappresentano in sintesi delle finestre aperte sul mondo esterno, che permettono al nostro "Abitante Interno", di scorgere una piccola porzione di realtà. Fantasy is a rational, not an irrational activityJ.R.R. Tolkien Premessa Il termine inglese fantasy è entrato, ormai, a far parte del lessico comune italiano, andando ad affiancarsi e spesso a sostituirsi al termine nazionale "fantastico". Quest'ultimo, secondo il vocabolario della lingua italiana Zingarelli del 2001, è così definito: «Della fantasia, che è prodotto dalla fantasia e ... 2. Percezione e pensiero si auto-organizzano all'interno di un campo ⇒ concezione dinamica dei processi cognitivi (tendenza all'equilibrio e alla pregnanza). 3.Occorre studiare quanto avviene nel mondo fenomenico dell'individuo, in ciò che gli appare, non nel mondo della realtà, al di là dei fenomeni....