destinoitacare.com

Scanderbeg. Biografia dell'eroe della resistenza cristiana nei Balcani del XV secolo - Fan S. Noli

DATA DI RILASCIO 07/12/2018
DIMENSIONE DEL FILE 3,1
ISBN 9788862802406
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Fan S. Noli
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i Fan S. Noli libri che leggi e scarichi da noi

Questa biografia di Giorgio Castriota Scanderbeg rievoca la figura storica dell'eroe della resistenza cristiana contro l'avanzata ottomana nei Balcani del XV secolo: uomo politico e guerriero ammirato e incoraggiato, fra gli altri, da Alfonso il Magnanimo di Napoli e d'Aragona e da Enea Silvio Piccolomini (papa Pio II), Scanderbeg è considerato da tutto l'Occidente europeo come il condottiero simbolo della crociata contro l'Islam. Sullo sfondo delle lotte fra gli Stati cristiani d'Europa, il presente volume mette in primo piano l'impari lotta del signore d'Albania contro i sovrani più potenti del tempo, ricostruendo trame familiari e intrecci internazionali che lo videro protagonista o vittima. Con lo sguardo rivolto all'Albania dei suoi tempi, Fan S. Noli rivive nell'epopea di Scanderbeg la storia di sempre del suo paese: troppo piccolo per non suscitare le ambizioni dei vicini, troppo fiero per accettare qualsivoglia sudditanza, terra di incontri e scontri fra Occidente e Oriente, e proprio per questo al centro di una riflessione sulla pace e la convivenza fra i popoli.

...l'anima e la bandiera, era più che compatibile con la realtà culturale dell'Albania e si è vista realizzata, come la storia ha già confermato nei secoli ... Libri Scanderbeg: catalogo Libri di Scanderbeg | Unilibro ... . Libri di Biografie e memorie. Acquista Libri di Biografie e memorie su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 605 Scritta in latino, la Historia de vita et rebus gestis Scanderbegi, Epirotarum principis venne pubblicata a Roma all'inizio del XVI secolo. Un secolo più tardi Giovanni Maria Biemmi, un prete bresciano, trovò una biografia di Scanderbeg scritta da un autore anonimo di Tivari che venne battez ... Scanderbeg. Biografia dell'eroe della resistenza cristiana ... ... . Un secolo più tardi Giovanni Maria Biemmi, un prete bresciano, trovò una biografia di Scanderbeg scritta da un autore anonimo di Tivari che venne battezzato "il Tivarese" da Fan Noli (prete ortodosso, filosofo, storico e scrittore albanese del XX ... Fan Stilian Noli: Scanderbeg: traduzione di Alessandro Laporta e Halil Myrto pp. 184 € 9 978-88-8621-104-8: Questa biografia di Giorgio Castriota Scanderbeg rievoca la figura storica dell'eroe della resistenza cristiana all'avanzata ottomana nei Balcani nel secolo XV: uomo politico e guerriero ammirato e incoraggiato, fra gli altri, da Alfonso il Magnanimo di Napoli e d'Aragona, e da ... Scanderbeg. Biografia dell'eroe della resistenza cristiana nei Balcani del XV secolo. La buona scienza e i suoi strumenti. La collezione Alberto Pisani e l'amore per il sapere. La resistenza al nazi-fascismo. Un'antropologia etica. Il futuro dell'energia. Uno scenario per il 2020. In soli quattro anni, Giorgio Castriota Scanderbeg e i suoi alleati hanno sconfitto sia gli Ottomani che i Veneziani, due nemici molto più ricchi e con una grande esperienza di guerra.E' il 1448, e la lotta per l'indipendenza albanese è appena iniziata. Dopo aver sconfitto i Veneziani, il 4 Ottobre 1448 conclude con loro un trattato di pace. Celebre anche in Occidente, specie a Venezia e presso le corti di Napoli e pontificia, divenne il simbolo della resistenza cristiana all'islam. La sua morte, nel 1468, segnò la fine di un'epoca. L'eredità dell'eroe albanese passò ai veneziani, che pur impegnandosi strenuamente e collaborando con i guerriglieri delle montagne, non riuscirono a contrastare a lungo le preponderanti ... In questo contesto le intenzioni di Scanderbeg non erano solo quelle di creare uno stato albanese alla periferia dell'Impero Ottomano, ma di distruggere l'impero stesso, per formare poi il Regno dell'Albania nei Balcani occidentali, ravvivando i gloriosi tempi di Pirro, Re dell'Epiro, e di Giustiniano, Imperatore di Bisanzio, dei quali era discendente a tutti gli effetti. Storia dell'eroe del XV secolo, celebrato dalle comunità albanofone d'Italia, che sul campo di battaglia si guadagnò il titoo di "difensore impavido della civiltà occidentale" e "atleta di Cristo"...