destinoitacare.com

Arte dei folli. L'attività plastica dei malati mentali (L') - Hans Prinzhorn

DATA DI RILASCIO 24/05/2011
DIMENSIONE DEL FILE 8,30
ISBN 9788857505596
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Hans Prinzhorn
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Hans Prinzhorn libri Arte dei folli. L'attività plastica dei malati mentali (L') epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

Personalità eclettica, pioniere si può dire degli studi sulle manifestazioni artistiche dei malati mentali, Hans Prinzhorn si muove sul labile confine tra arte e follia, unendo l'interesse più preminentemente estetico, da storico dell'arte, a quello medico psichiatrico. La sua ricerca parte dall'analisi delle opere d'arte prodotte da varie tipologie di malati di mente, poste in relazione di volta in volta con le Avanguardie degli anni Venti, e in particolare l'espressionismo tedesco e il surrealismo, correnti di fatto considerate folli e degenerate, espressione di un disagio esistenziale. Introduzione di Cristiana De Carlo.

..... Silvana Crescini* Alla riscoperta dell'arte marginale nei "piccoli" e "grandi" capolavori di ospiti dell'ex ONP** Outsider Art è la denominazione internazionale più usata oggi per definire l'arte marginale, cioè un'arte prodotta da malati psichici, reclusi, solitari,emarginati d'ogni tipo ... L'arte dei folli. L'attività plastica dei malati mentali ... ... . La relazione tra l'attività artistica, in quanto espressione del potenziale creativo di un individuo, e la follia intesa come malattia mentale e disagio psichico, è un rapporto che da sempre affascina l'uomo e che ha trovato risposte diverse nei diversi periodi storici e nelle diverse culture: dibattuto a livello filosofico nell'antica grecia, rimosso dalla tradizione conservatrice ... Venne costruita a partire dal 1715 per conto di Ferdinando Francesco I Gravina Cruyllas, principe di Palagonia, ad opera dell'architetto Tommaso Maria Napoli che, con l'aiuto di Agatino Daidone si occupò, nel 1737, delle strutture basse che circondano la villa e, nel 1749, delle decorazion ... L'arte dei folli. L'attività plastica dei malati mentali ... ... ... Venne costruita a partire dal 1715 per conto di Ferdinando Francesco I Gravina Cruyllas, principe di Palagonia, ad opera dell'architetto Tommaso Maria Napoli che, con l'aiuto di Agatino Daidone si occupò, nel 1737, delle strutture basse che circondano la villa e, nel 1749, delle decorazioni interne ed esterne, su incarico di alcuni successori del principe. L'attività plastica dei malati mentali. È un libro che suscitò l'attenzione di molti artisti come Kubin, Klee e naturalmente i surrealisti. È però altrettanto significativo che nel 1938 Karl Heinz Schneider, divenuto direttore della clinica psichiatrica di Heidelberg, abbia prestato il materiale del museo fondato da Prinzhorn alla mostra nazista sull'arte degenerata perché servisse ......