destinoitacare.com

Crisi globale e ristrutturazione europea - Guido La Barbera

DATA DI RILASCIO 01/03/2013
DIMENSIONE DEL FILE 3,81
ISBN 9788896901113
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Guido La Barbera
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Il miglior libro Crisi globale e ristrutturazione europea pdf che troverai qui

La nostra scienza marxista ha analizzato oltre mezzo secolo di sviluppo capitalistico, ricorrendo a concetti e a formule che rimandano alle tendenze di fondo del movimento reale. Si tratta appunto di "sintesi scientifiche", il cui scopo è afferrare e riassumere il tratto chiave del mutamento in un dato periodo. Gli anni Novanta e poi gli anni Duemila sono segnati nel Vecchio Continente dalla "ristrutturazione europea", nel senso che gli assetti economici, sociali e politici sono indirizzati dal processo di integrazione. "Crisi delle relazioni globali" e "ciclo del debito", a cavallo tra primo e secondo decennio del nuovo secolo, mettono fine al ciclo trentennale del liberismo imperialista: il segno liberista negli scambi mondiali non è cancellato, ma in forme nuove torna ad avere peso l'intervento di Stato, nel consolidamento dei debiti sovrani e nei salvataggi bancari e industriali. La conoscenza del "ciclo politico europeo" e delle sue contraddizioni ha imposto di aggiornare il compito del radicamento di un'organizzazione leninista in una metropoli imperialistica matura. Oggi la sfida è attestarla nel cuore dell'imperialismo europeo.

...nziato alcuni punti deboli del processo di unificazione europea ... LOTTA COMUNISTA - Crisi globale e ristrutturazione europea ... ... . Il processo di integrazione europea si trova in una fase abbastanza avanzata da vincolare i paesi membri a determinati parametri di finanza pubblica, ma allo stesso non così avanzata da consentire un intervento diretto delle istituzioni europee nelle situazioni di crisi ... 2. La crisi degli anni Settanta: terziarizzazione periferica e impoverimento della struttura produttiva 3. L'integrazione europea di un paese semi-periferico: Italia 4. ... LOTTA COMUNISTA - Crisi globale e ristrutturazione europea ... ... . L'integrazione europea di un paese semi-periferico: Italia 4. L'integrazione europea dei paesi periferici: transizione democratica e ristrutturazione senza industrializzazione, 1975-1985 5. La grande recessione fu una crisi economica mondiale verificatasi tra il 2007 ed il 2013 scoppiata negli Stati Uniti d'America nel 2006 in seguito alla crisi dei subprime e del mercato immobiliare, innescata dallo scoppio di una bolla immobiliare, producendo a catena una grave crisi finanziaria nell'economia americana. La recessione ha poi gradualmente assunto un carattere globale, spinta da ... Il processo di ristrutturazione industriale in Europa che si è dipanato tra il Trattato di Maastricht e l'esplosione della crisi globale è fondamentale nella nostra analisi, e la Germania vi ha giocato un ruolo chiave. Pubblichiamo la seconda puntata del saggio sull'Europa di Mario Baldassarri, economista oggi a capo del Centro studi Economia reale sulla crisi dell'Ue Dettaglio: Presentazione del volume di Guido La Barbera, Crisi globale e ristrutturazione europea; partecipa Mario Caprini. Venerdì 3 maggio, ore 17.30, Sala Ferri Secondo un noto Centro Studi italiano, la moneta unica europea è costata, dal 2003 al 2014, l'11% di Pil in meno per tutta l'area euro e 18 milioni di disoccupati in più. A causa del solo ... 2.2 L'Europa e la risoluzione della crisi. 2.2.1 Il piano di salvataggio e la creazione di fondi europei per la stabilità. 2.2.2 Meccanismi di ristrutturazione del debito in Europa: "l' haircut" greco. 2.2.3 Il ruolo della BCE nella risoluzione della crisi: le politiche monetarie non convenzionali del 2008, ha innescato, come è ormai noto, una crisi finanziaria a livello globale. Quest'ultima ha colto le economie occidentali impreparate, richiedendo il dispiego di forme di intervento di ampiezza eccezionale atte al salvataggio delle imprese in difficoltà. Di conseguenza, la Commissione europea si è sentita Date anche le tendenze demografiche negative, per tornare ad un tasso di crescita di almeno l'1,5 per cento l'anno (quello medio prima della crisi finanziaria globale) occorre un aumento di ... Dopo la pandemia si rischia una crisi degli assetti globali. ... fasi di stagnazione economica degli ultimi secoli e con essa una ristrutturazione dei sistemi politici ... dell'Europa. Dalla crisi del 2008 prende avvio un percorso didattico a tappe: una ricostruzione a ritroso nell'intento di delineare le crisi, le ristrutturazioni, le transizioni da un assetto economico a un altro, nel lungo periodo della loro successione ondivaga, caratterizzata da battute d'arresto e avanzate, recessioni ed espansioni, a partire dall'eredità della rivoluzione industriale (1870-1913). 1. La risposta delle regole alla crisi finanziaria: il disegno complessivo e la sua attuazione in Europa La "crisi finanziaria globale" va collocata sull'onda lunga del processo di deregolamentazione e di affievolimento dei controlli che ha caratterizzato gli anni Lo scenario economico. I settori colpiti dalle conseguenze del coronavirus sono molteplici e ciò rende assai difficile avere un quadro chiaramente definito delle conseguenze.Inoltre, occorre distinguere fra conseguenze a breve e lungo termine, secondo scenari condizionati dal perdurare del contagio o della sua trasformazione in pandemia globale, oltre che fra effetti sui settori produttivi ... Il capitalismo globale, il "Governo Mondiale" e la crisi di Corona. Quando la bugia diventa la verit...