destinoitacare.com

La fabbrica degli affetti. La Gerusalemme liberata dai Carracci a Tiepolo - Giovanni Careri

DATA DI RILASCIO 24/03/2010
DIMENSIONE DEL FILE 11,33
ISBN 9788842814597
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Giovanni Careri
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i Giovanni Careri libri che leggi e scarichi da noi

Il capolavoro di Torquato Tasso, oltre che poema epico cristiano, è un repertorio di immagini-affetto, di cui si sono appropriate pittura, musica, danza, teatro, in tutta Europa, dal XVI al XVIII secolo. Tra parola scritta, gesto dipinto, performance teatrale e passo di danza, Giovanni Careri tesse una rete di scambi che superano i confini della creazione artistica per ripercuotersi nell'ambito sociale, in particolare sui rituali di corte. Nella Gerusalemme liberata i cavalieri cristiani sospirano per le guerriere musulmane, gli uomini si femminilizzano, le donne si travestono con abiti maschili per andare in battaglia. In Gesta d'amore e di guerra vengono analizzate le figure poetiche, pittoriche e gestuali sorte dal poema tassiano, nella prospettiva di una produzione culturale come risultato delle relazioni tra forme di vita e linguaggi diversi. Con strumenti critici di grande finezza e varietà, dalla critica letteraria e musicale a quella artistica, Careri stabilisce un itinerario affascinante che porta dalla sfera immaginaria alla vita vissuta della società.

... Tiepolo di Careri, Giovanni: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon ... La fabbrica degli affetti: la Gerusalemme liberata dai ... ... . La fabbrica degli affetti: la Gerusalemme liberata dai Carracci a Tiepolo Volume 688 di Cultura (Il Saggiatore) Volume 688 di Cultura (Milano) Volume 688 di La cultura: Autore: Giovanni Careri: Editore: Il Saggiatore, 2010: ISBN: 8842814598, 9788842814597: Lunghezza: 251 pagine : Esporta citazione: BiBTeX EndNote RefMan La fabbrica degli affetti. La Gerusalemme liberata dai Carracci a Tiepolo: Armida si protende su Rinaldo armata di un lungo coltello.Lo odia, lo ... Rinaldo e Armida (Annibale Carracci) - Wikipedia ... . La Gerusalemme liberata dai Carracci a Tiepolo: Armida si protende su Rinaldo armata di un lungo coltello.Lo odia, lo vuole uccidere. Cupido le trattiene il braccio, ma la mano sinistra della maga è abbandonata su quella dell'eroe addormentato, in un contatto che già la rende innamorata. I Carracci e la Gerusalemme liberata. I Carracci condividono la sostanziale primogenitura della raffigurazione grafica e pittorica del poema del Tasso.. La prima edizione illustrata della Gerusalemme liberata, infatti, pubbli...