destinoitacare.com

Lo Stato dei diritti. Politica economica e rivoluzione passiva in Occidente - Luigi Cavallaro

DATA DI RILASCIO 24/05/2013
DIMENSIONE DEL FILE 7,20
ISBN 9788865422717
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Luigi Cavallaro
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Il miglior libro Lo Stato dei diritti. Politica economica e rivoluzione passiva in Occidente pdf che troverai qui

Il libro riconsidera teoricamente l'esperienza storica dell'intervento pubblico nell'economia. La rivoluzione keynesiana e le critiche ad essa rivolte, specie dalle scuole monetarista e austriaca, vengono qui rilette attraverso le categorie analitiche di Marx e di Gramsci. Scopo dell'autore è dimostrare che il Welfare State, anziché un mero fenomeno redistributivo interno al modo di produzione capitalistico, ha tutte le caratteristiche necessarie per poter essere pensato come autonomo modo di produzione, prima fra tutte la nuova veste sociale dei valori d'uso la cui produzione esso rende possibile: diritti e non merci. In quest'ottica vengono riesaminati i principali problemi posti, nelle formazioni sociali dell'Occidente, dalla coesistenza storica del Welfare State con il modo di produzione capitalistico: dall'inflazione al debito pubblico, fino alla cosiddetta "fine del lavoro" e all'emergere del "terzo settore".

...ca economica e rivoluzione passiva in Occidente: Luigi Cavallaro: 9788865422717: Books - Amazon ... Lo Stato dei diritti. Politica economica e rivoluzione ... ... .ca La rivoluzione russa è stato un evento sociopolitico, occorso in Russia nel 1917, che portò al rovesciamento dell'Impero russo e alla formazione inizialmente della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa e, nel 1922, in seguito alla guerra civile russa, dell'Unione Sovietica; fu un tentativo di applicazione delle teorie sociali ed economiche di Karl Marx e Friedrich Engels. La Rivoluzione Francese e i diritti fondamentali. La rivolta contro la monarchia francese occ ... Lo Stato dei diritti. Politica economica e rivoluzione ... ... . La Rivoluzione Francese e i diritti fondamentali. La rivolta contro la monarchia francese occupò un decennio, dal 1789 al 1799, nell'arco del quale gli sconvolgimenti politici, culturali e a livello sociale furono notevoli al punto da definire nuovi assetti politici e ispirare le epoche successive.. Le cause che portano alla Rivoluzione francese sono diverse, prima fra tutte la grave crisi ... rivoluzione Nelle scienze storico-sociali il termine «r.», di origine astronomica, si presenta con una molteplicità di significati. Due però sono quelli fondamentali. Da un lato esso indica un processo di sovvertimento - di ampie proporzioni ma compreso in un periodo di tempo definito e in genere accompagnato dall'uso di mezzi violenti - dell'ordine costituito politico e ... Caratteristiche dell'industrializzazione della Francia - La Francia avvia l'industrializzazione in un periodo di instabilità politica. - Nella Francia dell'800 permangono, più che in altri paesi europei, regole dell'economia preindustriale. Permane il modello dell'ancien règime come modello economico francese. A differ RIVOLUZIONE (XXIX, p. 498) Nel senso politico-sociale il termine r. indica una trasformazione radicale dei rapporti sociali che formano la base di una determinata società o di uno dei suoi maggiori sottosistemi (la politica, l'economia, il sistema comunitario, la cultura), molto accelerata rispetto ai tempi giudicati normali del mutamento socioculturale e spesso unita a forme estese e ... Tanto più che, a parere di Gramsci, la rivoluzione passiva è il prodotto della debolezza delle "forze progressive", che consentono che la classe dirigente politica non sia espressione immediata della classe economica dominante ma sia espressione, piuttosto, del "ceto degli intellettuali" (1360). A margine di Luigi Cavallaro, Lo Stato dei diritti. Politica economica e rivoluzione passiva in Occidente, prefazione di Giorgio Lunghini, Vivarium, Napoli, 2005. Se così fosse le tombe principesche di Colle del Forno potrebbero essere quelle dei loro condottieri. Si aprono scenari leggermente diversi da quelli prospettati dall'archeologia ufficiale che offrono un quadro e spiegazioni molto lontane da quello che ci si sarebbe aspettato. Ma questo è appunto il fascino di questa disciplina. La politica diventerà un servizio al popolo, non per fare carriera, ma per responsabilità civica, e durerà al massimo 10 anni. I politici riceveranno lo stipendio di un italiano medio. I beni comuni come l'acqua torneranno ad essere pubblici, e la burocrazia, la corruzione e le mafie saranno annientate. La rivoluzione bolscevica aveva trionfato non solo nelle piazze e sul campo di battaglia, ma anche in politica economica: per la prima volta nella Storia operai e contadini salivano in cattedra a dare lezioni di economia politica a un Occidente borghese che di lì a poco sarebbe stato travolto dalla crisi del '29. La Cina è un colosso dell'economia mondiale e uno dei paesi orientali più potenti con cui l'occidente si confronta. Ecco materiali e spunti di riflessione sulla cultura, l'economia, la ... STORIA DELLE DONNE - SAGGI 1) LA DONNA MODERNA "STILE AMERICANO": GLI ANNI '20. DI NAUNCY F. COTT. La sfida competitiva degli stati Uniti per il leadership mondiale agli inizi del XX secolo fu dovuta non solo all'intervento americano nella grande guerra, ma anche all'inesorabile marcia della tecnologia, dei prodotti e dei media visivi americani al di là dell'Oceano, durante i ... -Cittadine attive o passive Il peso del femminismo inglese prima del 1914, le manifestazioni della woman social and political union, hanno contribuito all'adozione del people bill che accorda nel 1918 il diritto di voto alle donne: riforma incompiuta poiché le donne non erano autorizzate a votare che a partire dai 30 anni....