destinoitacare.com

La frontiera abitabile. Per una psicoterapia con gli immigrati - Dario Vicari

DATA DI RILASCIO 16/03/2012
DIMENSIONE DEL FILE 10,9
ISBN 9788889883549
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Dario Vicari
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i Dario Vicari libri che leggi e scarichi da noi

Questo libro presenta una riflessione sulla "nostalgia retroflessa", nel quadro di un lavoro sulla psicoterapia con gli immigrati. L'ambiente del migrante si costituisce come lo spazio di frontiera tra due assenze: quella del luogo di partenza e quella del paese di approdo. Soltanto immaginando la possibilità di contaminazioni creative di molteplici modalità relazionali è possibile co-abitare la frontiera, nella prospettiva di sostituire al concetto di integrazione quello di "ibridazione". La sfida davanti a cui si trova l'etnopsicoterapia è proprio quella di rendere pensabile, immaginabile, possibile, praticabile, abitabile uno spazio altro da quelli codificati dalle regole dell'esclusione e dell'inclusione.

...iglia, dai propri amici, dal proprio luogo di appartenenza ... Libreria di Sensibili alle foglie ... . 2)Partenza: affrontare una partenza è un evento importante.Diventa molto stressante se la modalità non è affatto semplice, non è indolore ed è molto pericolosa. (Molti non sanno nemmeno nuotare ed il ... frontiera italiana) e chi invece, anche rivendicando il rispetto degli indirizzi geopolitici mondiali ... gli immigrati e la diplomazia internazionale, hanno effettuato pressioni per . ottenere lo status di rifugiati politici, trattandosi in ... Libro Pdf Le disposizioni della mente. Come educarle ... ... . ottenere lo status di rifugiati politici, trattandosi in buona parte di cittadini "L'immigrato ha un mondo del passato a cui appartiene e un mondo del presente al quale sempre, più o meno, sarà estraneo; suo figlio invece sta in tutti e due e molte volte in nessuno. Per questo c'è bisogno che il processo di integrazione abbia successo, in modo che la seconda generazione non resti chiusa nel ghetto." Antonio Muñoz Molina Una volta definita la procedura amministrativa da seguire, immigrati richiedenti asilo vengono ospitati in Centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) per il periodo necessario alla loro identificazione e all'esame della domanda d'asilo da parte della Commissione Territoriale (DPR 303/2004 - D.Lgs. 28/1/2008 n°25). emigrazione e immigrazione. Alla ricerca di una vita migliore. Nel corso delle sua storia la specie umana è riuscita non solo a sopravvivere, ma anche a moltiplicarsi, grazie alla sua capacità di modificare l'ambiente in cui viveva per aumentarne le risorse. La frontiera abitabile. Per una psicoterapia con gli immigrati Ospiti: Amazon.es: Dario Vicari: Libros en idiomas extranjeros Per diventare psicoterapeuta sono necessari due anni di formazione teorica e pratica e 1900 ore di attività presso enti accreditati per circa 5 anni part-time. La psicoterapia è rimborsata dall'assicurazione pubblica e a volte con supplemento dell'assicurazione privata. Belgio. Dal 1993 è presente una legge che regola il titolo di psicologo. Famiglie immigrate. La migrazione è profondamente connessa all'esperienza della perdita e del trauma. Affrontare il tema dell'immigrazione dal punto di vista familiare è in un certo senso una sfida perché costringe a considerare una particolare posizione della famiglia migrante che è "tra" la società di origine e la società di accoglienza. Il prefetto di Brescia cerca case per ospitare gli immigrati. Ma a quanto pare la proprosta della prefettura ai cittadini di Brescia si è trasformata in una vera e propria lettera che qualcuno si ... Come in un gigantesco meccanismo di difesa primitivo che rende una persona incapace di un minimo esame di realtà, allo stesso modo la propaganda razzista rovescia completamente i fatti proiettando sugli immigrati la causa di tutti i mali del Paese, spostando l'attenzione dalle effettive cause dei problemi, deresponsabilizzando società e istituzioni. L'emigrazione[6] è dunque una situazione traumatica complessa che implica numerosi cambiamenti della realtà esterna, con le relative, e spesso catastrofiche, ripercussioni sulla realtà interna e per comprendere la portata psicologica del fenomeno migratorio è importante considerare sia l'atteggiamento tenuto dal gruppo di appartenenza del migrante,......